Guida alla scelta e all’uso di una bistecchiera ondulata. Info, uso e prezzi

Con l’estate in arrivo spesso si ha voglia di una buona grigliata da preparare all’aperto. In questi casi è fondamentale l’utilizzo di una buona bistecchiera che ti permette di cuocere la carne, il pesce e le verdure grigliate in modo molto semplice e con estrema comodità. I modelli di bistecchiere oggi disponibili sul mercato sono naturalmente di diverse tipologie, per cui può essere difficile trovare quello più adatto ai propri bisogni di utilizzo. In questa guida focalizziamo la nostra attenzione su un tipo particolare di bistecchiera, vale a dire quella con superficie ondulata che offre dei vantaggi notevoli rispetto ai modelli più tradizionali.

Bistecchiera ondulata: cos’è?

La bistecchiera ondulata è un tipo di bistecchiera oggi molto apprezzata. Spesso è realizzata in ghisa smaltata e dispone di una superficie ondulata. Questa superficie si presta particolarmente bene alla preparazione di qualsiasi tipo di cibo, carne o verdure, senza fare uso di alcun tipo di condimento. È una piastra di cottura che può essere utilizzata tranquillamente sia sulla brace che anche sul gas. È adatta per un uso esterno e spesso non comporta la formazione della ruggine.

Se la bistecchiera è dotata di un rivestimento smaltato di buona qualità, l’acqua non potrà entrare a contatto con la ghisa. In tal caso non ci sarà nessun pericolo per la nostra bistecchiera di sperimentare episodi di ruggine o di deterioramento. Questa bistecchiera può essere lavata in lavastoviglie oppure a freddo, come per una qualsiasi pentola.

Di solito le bistecchiere con superficie ondulata sono realizzate in ghisa. Si tratta di un materiale che permette di cuocere tutti i cibi in modo veloce, senza l’aggiunta di grassi. La sua principale qualità è quella di consentire una cottura uniforme dei cibi, come la carne o il pesce, così come anche delle verdure. Queste bistecchiere possono avere delle forme diverse. Ad esempio, possono essere rettangolari oppure avere delle forme più squadrate o tonde.

Come scegliere una bistecchiera ondulata

Dato che sono numerosi i modelli di bistecchiere ondulate oggi disponibili sul mercato, trovare quella giusta per sé può essere talvolta abbastanza complesso. Puoi trovare delle bistecchiere ondulate dalle forme molto diverse. Sono di gran lunga preferite quelle rettangolari con i bordi alti, ideali per limitare gli schizzi durante la cottura. In alternativa, puoi scegliere quelle dalla forma rotonda oppure smussata negli angoli. Di solito, i modelli di bistecchiere ondulate con le righe in rilievo sono da preferire rispetto a quelle che presentano delle semplici scanalature oppure delle righe di piccole dimensioni.

Più le righe risultano essere in rilievo, più si avrà l’effetto griglia del barbecue. Anche l’altezza del fondo della bistecchiera è un elemento importante da valutare quando si sceglie di acquistare questo prodotto. Il fondo dovrebbe avere un’altezza di almeno mezzo centimetro. Il manico della bistecchiera deve essere ergonomico e ben solido. Inoltre, deve essere realizzato con un materiale isolante, in modo tale da non surriscaldarsi troppo durante la cottura della carne.

Quali materiali preferire?

Dal punto di vista dei materiali, quello più apprezzato per le bistecchiere è la classica ghisa. Si tratta di un materiale particolarmente resistente che permette una distribuzione uniforme del calore su tutta la superficie della bistecchiera. In questo modo si può realizzare una cottura uniforme e ottimale, specialmente per la carne. Può essere utilizzata su qualsiasi tipo di piano cottura, così come direttamente sulla brace. Queste bistecchiere permettono di ottenere le striature nere tipiche dalla griglia. Inoltre, preserva anche i succhi che si trovano all’interno dei cibi.

Oltre alla ghisa, puoi optare anche per la scelta di altri tipi di materiali tra cui la pietra ollare oppure la pietra lavica che trattengono il calore accumulato per un tempo abbastanza lungo. Anche le bistecchiere in alluminio con rivestimento antiaderente stanno avendo un certo successo, specialmente in quest’ultimo periodo.

Le bistecchiere dotate di un rivestimento interno antiaderente sono infatti più semplici da pulire e richiedono poca manutenzione. Tuttavia, il cibo non sarà altrettanto buono come quello preparato con l’uso di una bistecchiera in ghisa. Uno dei vantaggi delle bistecchiere con rivestimento interno antiaderente è il minor peso rispetto ai modelli in ghisa o in pietra, ovvero una maggiore maneggevolezza.

Consigli di uso della bistecchiera ondulata

Saper utilizzare nel modo corretto una bistecchiera non è così semplice come sembra. Anzitutto, bisogna sapere che la bistecchiera, al di là del suo nome, è adatta alla cottura non solo della carne ma anche del pesce e delle verdure. Se si utilizza per cuocere la carne, è sempre meglio per riscaldare la bistecchiera prima di utilizzarla e aggiungere alcune gocce di olio. È perfetta per le fettine di pollo o di maiale, per gli hamburger e le fiorentine.

Questa bistecchiera è perfetta da utilizzare anche per la preparazione del pane tostato o delle bruschette, conferendo al pane un aroma molto gradevole. È possibile inoltre preparare delle ottime verdure grigliate, preservando le loro qualità nutritive e garantendo la loro freschezza durante la cottura.

Fin da piccolo la scrittura è stata per me un rifugio e una passione. Adesso è diventata il mio lavoro. Sempre attento a quello che scrivo e a come lo scrivo, ho avuto la possibilità di crescere professionalmente nel mondo delle parole. Mi piace soprattutto recensire prodotti di uso comune e rendere accessibili i miei contenuti a tutti gli utenti.

Back to top
miglioribistecchiere.it